Una wedding planner della Puglia in trasferta - Wedding Planner Puglia

Una wedding planner della Puglia in trasferta

Come ci è arrivata una wedding planner della Puglia in Veneto? Colpa, o merito, di un matrimonio in Puglia!

Luca e Gianna, milanese lui,  di origini austriache lei e residenti a Milano, mi hanno vista al lavoro in quanto invitati del matrimonio di una loro coppia di amici, Micky e Otty, anch’essi residenti a Milano ma di origini pugliesi. Ovviamente io ero la wedding planner del matrimonio degli amici.

Io non ricordavo la loro presenza durante il ricevimento, ad ogni evento ci sono così tanti invitati che diventa difficile memorizzare tutti, ma loro hanno, per fortuna, notato la mia presenza ma soprattutto la mia “assenza”, ovvero la capacità di essere regista invisibile di un evento che ha soddisfatto le aspettative di sposi e invitati.

La decisione di chiamarmi per organizzare e coordinare il loro matrimonio è stata la naturale conseguenza dell’esperienza vissuta come invitati e solo per questo sono orgogliosa del mio lavoro e delle soddisfazioni che questo mi regala.

E così, dopo due anni dalle nozze degli amici, mi arriva una telefonata speciale e inaspettata in cui Gianna, entusiasta, mi dice: “ Ti vorremmo per il nostro matrimonio a Milano, pensi di farcela?” Dopo il primo attimo di smarrimento la mia risposta non poteva che essere : “ Siiiiii!”

Sin da subito abbiamo programmato tutti gli step dell’organizzazione: dalla ricerca della chiesa al luogo del ricevimento, dai fornitori da scegliere al mood dell’evento, e abbiamo fissato le date delle mie trasferte per i sopralluoghi in Veneto.

La location

La scelta della location per il ricevimento si è subito orientata verso il Castello di San Pelagio a Padova in quanto proprietà di alcuni parenti di Luca e la cerimonia è stata fissata nell’Abbazia Santo Stefano  – Due Carrare.

Il castello è una dimora bellissima. È proprio da qui che il 9 agosto 1918, partì il poeta Gabriele d´Annunzio per il “folle” Volo su Vienna dove compì la sua celebre imprese: il lancio di migliaia di volantini inneggianti alla resa sopra la capitale austro-ungarica.  Oggi il castello ospita il Museo del Volo e ripercorre l’intera storia del volo umano e dell’impresa dannunziana.

Il castello, nel giorno del matrimonio di Luca e Gianna, era a loro completa disposizione, dall’ottocentesca sala da ballo del Castello, oggi Salone delle Mongolfiere, alla Carpinata, il romantico viale di Carpini centenari.

I fornitori

Per la ricerca dei  fornitori abbiamo cercato con Luca e Gianna quei professionisti che rispondevano alle loro esigenze di stile, capaci di soddisfare ogni loro richiesta e di realizzare ciò che avevano sempre sognato.

Una particolare attenzione è stata data alla ricerca del fotografo. Per Luca e Gianna il ricordo fotografico aveva tantissima importanza e, dopo diverse valutazioni, si sono affidati all’obiettivo di un fotografo di Monza: Max Allegritti Fotografia coadiuvato da Gabriele Capelli.

I  bellissimi scatti, che potrete vedere cliccando qui, sono la testimonianza più tangibile di quel 21 luglio dove nonostante il temporale improvviso subito dopo la cerimonia, le telecamere hanno immortalato e dato risalto alla bellezza degli sposi e dei luoghi che hanno fatto da cornice al loro giorno più importante.

Durante il ricevimento è stata organizzata, con una tempistica da orologio svizzero, una visita al museo del Volo per gli ospiti che avevano il piacere e il desiderio di conoscere il luogo storico, amato anche da Gabriele d’Annunzio, dove passione, stile e ospitalità sono di casa da oltre tre secoli.

Il tableau realizzato per il matrimonio di Luca e Gianna è una gentile concessione della sposa per lo sposo infatti è ricco di: date, luoghi, nomi di spicco nel mondo del calcio, un atto di fede di Luca per la sua squadra del cuore: il Milan.

E della Puglia ? Cosa c’era di pugliese oltre la wedding planner della Puglia Innanzitutto la scelta condivisa con Barbara, responsabile del Catering La Mandolina, di inserire nel menù un ricco buffet di antipasti con l’aggiunta dell’angolo del casaro a vista, così caro a noi pugliesi, e una scaletta del ricevimento scandita da tanta musica, allegria e convivialità.

Un grazie doveroso alla Famiglia dei Conti Zaborra per la sentita ospitalità che ci ha riservato.

Se anche tu vuoi una wedding planner della Puglia per il tuo matrimonio invia una mail a info@giuliamolinarieventi.it.

No Comments

Post A Comment